Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2012

Una ciaspolata in Appennino:MONTE FALCO

Immagine
Una fantastica giornata in Appennino che ci ha riservato un'aspetto inusuale della Romagna:ogni collina,calanco e dorsale esaltava la sua colorazione grigiastra con quel mantello bianco e la limpidezza del cielo ha offerto una corsa di crinali.Dal POGGIO SODO DEI CONTI verso sud si e' mostrato il MONTE VETTORE che si e' erto sulle cime CATRIA E NERONE che spavaldamente cercavano di togliere lo scettro di montagna al MONTE PENNA(LA VERNA).Dal MONTE FALCO invece le catene a nord mostravano le cime scoperte da un Eolo sempre presente quest'anno.IL PERCORSO DURANTE LA STAGIONE INVERNALE E' PERCORRIBILE CON LE CIASPOLE,;DURANTE LE ALTRE STAGIONI SI PUO' EFFETTUARE ANCHE IN M.T.B ALLUGANDO IL GIRO FINO AL MONTE FALTERONA ,SCENDERE ALLA FONTE DEL BORBOTTO E RISALIRE A PIANCANCELLI E DA QUI SEGUIRE IL PERCORSO INVERNALE.
DISL=600MT
KM=12
TEMPO DI PERCORRENZA EFFETTIVO=4H E 52 MINUTI
TEMPO COMPLESSIVO CON LE SOSTE=6 ORE
Da Campigna_hotel Scoiattolo ci siamo incamminati verso…

VAL VENEGIA

Immagine
.MISTERIOSA,AFFASCINANTE,INTRIGANTE,ELEGANTE,MISTICA.NON AVREI ALTRI AGGETTIVI PER DEFINIRE QUESTA VALLE DOMINATA DALLE CIME IMPONENTI DELLE PALE.NON SAPREI DEFINIRMI FORTUNATA O SFORTUNATA NELL'AVER PERCORSO QUESTA VALLE SOTTO UNA FITTA NEVICATA...DA UNA PARTE E' MANCATO COMPLETAMENTE LO SCENARIO DALL'ALTRA CIASPOLARE NEL SILENZIO OVATTATO DELLA FITTA NEVICATA HA DATO GRANDI EMOZIONI.IO,GIANNA,SIMO E SUO MARITO GIUSEPPE ACCOMPAGNATI DALLA GUIDA PIERO NONCHE' GESTORE DELL'HOTEL ALPINO DI SAN MARTINO NEL PERCORRERE QUESTA VALLE ABBIAMO AVUTO ANCHE IL PIACERE DI VEDERE PASSARE MAMMA CAMOSCIA E IL SUO PICCOLO.LA VAL VENEGIA PRENDE IL NOME DALLA REPUBBLICA VENETA CHE PRENDEVA I LEGNI DI QUESTA VALLE PER COSTRUIRE LE SUE NAVI;E INOLTRE DAI LEGNI DEI QUESTA FORESTA SI RICAVAVANO I MATERIALI PER I VIOLINI DI STRADIVARI.AVREMMO DOVUTO PERCORRERE L'ANELLO CHE CI AVREBBE CONDOTTO ALLA BAITA SEGANTINI MA CAUSA FITTA NEBBIA SOTTO UNA FANTASTICA NEVICATA,CI SIAMO DOVUTI FER…

LE PALE DI SAN MARTINO

Immagine
NON OCCORRE ARRAMPICARE.BASTA ENTRARE,AVVENTURARSI UN POCO TRA LE CRODE,TOCCARLE,ASCOLTARNE I SILENZI,SENTIRNE LA MISTERIOSA VITA(DINO BUZZATI)ECCO COME LO SCRITTORE GIUSTIFICAVA LA SUA PASSIONE PER LE PALE DI SAN MARTINO.PERSONALMENTE AVEVO PERCORSO I SENTIERI DELLE PALENEL PERIODO ESTIVO E MAI AVREI IMMAGINATO CHE NELL'INVERNO ASSUMESSERO UNA VESTE DIVERSA ANCOR PIU' AFFASCINANTE E MISTERIOSA.LO STESSO PERCORSO DELL'ALTIPIANO DELLE PALE E' STATO COME ENTRARE ALL'INTERNO DI UN LABIRINTO MAGICO BIANCO:OGNI GIBBOSITA' HA NASCOSTO UN PARTICOLARE CHE NELLA SUCCESSIVA "GOBBA"E' APPARSDO DIVERSO.RINGRAZIO LE MIE COMPAGNE CIASPOLATRICI GIANNA,ROSANNA , SIMONETTA,SIMONA,GLI SCIATORI GIUSEPPE , PAOLA,MORENO E IL PICCOLO GRANDE TOMMASO!UN GRAZIE PARTICOLARE ALLA GUIDA PIERO CHE CI HA ACCOMPAGNATO IN VAL VENEGIA E VAL CANALI E RENZO DELLE GUIDE ALPINE CHE CI HA CONDOTTO SULLA CIMA DELLE SCARPE ILLUSTRANDOCI METICOLOSAMENTE OGNI PUNTA CHE MAGICAMENTE SPUNTAV…