sabato 24 novembre 2012

ANELLO DEL POGGIO ALL'INCONTRO 22 NOVEMBRE 2012

PER FORTUNA CHE ALMENO UNA HA CERVELLO E SI AFFRETTA A RIENTRARE PRIMA CHE FACCIA BUIO

COLLINA TOSCANA

MURO DI CINTA

VINTAGE AUTOMOBILISTICO
BIVIO PER POGGIO ALL'INCONTRO

IL VESPRO

MA CHE FA MANGIA ANCORA?????
LA VISPA TERESA TRA L'ERBETTA RACCOGLIEVA...

E ANCHE LA VISPA CUGINA SIMONETTA ......
Tanti anni fa la professoressa di lettere di mia sorella nel rimproverare 2 ragazze,sostenne che 2 nullita' non avessero fatto una persona positiva,ma una nullita' ancor piu' grande e cosi' 3 amiche pazze sentendosi per telefono decidono di fare una camminatina...Ma tre amiche pazze,unite,non fanno una persona savia,ma una PAZZIA LUCIDA..
Infatti la breve camminatina si e' trasformata in una galoppata di 13 km con 500 mt di dislivello in 3e 35 minuti...non sarebbe nulla se le folli non avessero iniziato a camminare alle 14,non avessero saltato un bivio,non avessero ciaccolato,non avessero trovato asparagi...e questa e' la cosa piu' anomala...infatti il satellitare ASPARAGIO della Giannina,di solito si attiva ad Aprile e invece si e' acceso alle 15.30 di un anomalo pomeriggio caldo di Novembre...
E cosi' le tre amichette sono tornate alla macchina alle 18 e con loro la canina Cuba l'unica ad aver mantenuta la testa:infatti all'imbrunire ha accellerato il passo.....per far capire che necessitava rientrare.....
Comunque il breve trek e' stato remunerativo dal punto di vista paesaggistico e ha mostrato angoli insoliti di queste colline che il mondo giustamente ci invidia..
PARTENZA:CHIESA DI SANTA MARIA A QUARTO

INIZIO SEGNALETICA CAI

                        LA STESSA CHIESA ALL'IMBRUNIRE NOTTURNO


DATI TECNICI
 LUNGHEZZA =KM13
DISLIVELLO=495 MT
TEMPI DI PERCORRENZA =3 ORE E 35 MINUTI
INIZIO SGNALETICA CAI
DESCRIZIONE PERCORSO=  SI LASCIA LA MACCHINA ALLA CHIESA DI SANTA MARIA A QUARTO FACILMENTE RAGGIUNGIBILE DA BAGNO A RIPOLI E SI INIZIA A SALIRE E SI MANTIENE SEMPRE LA SINISTRA E DOPO AVER ATTRAVERSATO UN PICCOLO PONTE SUL RUSCELLO,ABBIAMO PROSEGUITO SULLA VIA VERNALESE ED EVITANDO IL BIVIO DI VIA DEL CARDUCCIO,SEMPRE IN SALITA,SIAMO GIUNTE ALLA VILLA BELLAVISTA(FANTASTICO PANORAMA SUL DUOMO DI FIRENZE) E DAQUI COSTEGGIANDO OLIVI E ALTI CIPRESSI SIAMO GIUNTE AD UN BIVIO E A DX ABBIAMO PRESO LA VIA VECCHIO E PATERNO,E IN BREVE DI NUOVO LA VIA VERNALESE E FATTA LA CURVA SI TROVANO L'INIZIO DEI SENTIERI 4 E 4/A.
Il trio piu' canina si e' incamminato lungo la cipresseta del sentiero 4 e all'inizio sembravamo protagoniste di un film dell'orrore dal momento che lungo la mulattiera abbiamo trovato frattaglie di animali e la cosa ci ha lasciato un attimo interdette ma lo sbigottimento ha lasciato spazio alla voglia di camminare e cosi' abbiamo proseguito lungo la stradello che poco dopo lo strappo iniziale si e' mantenuto in dolce pendenza.

APERTURE LUNGO IL SENTIERO 4
La moderata pendenza ha fatto si che le mie amiche si potessero baloccare nella raccolta del corbezzolo tipica pianta mediterranea che dopo aver fatto i fiori un anno,fruttifica l'anno successivo.I suoi frutti sono assai gustosi,ricchi di vitamina C ma dagli effetti lievemente lassativi.Logicamente le mie amiche che accusano sempre me di avere la bocca in movimento anche a questo girooooo.......
Il sentiero prosegue lungo una vegetazione tipicamente mediterranea e comodamente si raggiunge POGGIO DI TERRA BIANCA prima e poi a POGGIO BALESTRIERI dove il sentiero si fa piu' grande e prosegue,piegando a dx lasciando l'ampio sentiero e sale stretto lungo lo 00.Causa mancanza di tempo,non siamo saliti al convento e abbiamo proseguito in piano fino aritrovare la segnaletica 4A che per una sassosa discesa ma con ampi panorami ci ha condotto a Vernalese e da qui per comodo stradello siamo ritornato al bivio dell'andata con il 4.
in 30 minuti siamo rientrate al punto di partenza
                                                                                                                         

Nessun commento:

Posta un commento