domenica 11 novembre 2012

ANELLO M.TE BUCCIANA MONACHINO 6 NOVEMBRE 2012

Ecco il ponte vicino alla Pieve di Monachino,sotto il quale scorre il fiume Limentra le cui acque formano belle  e spettacolari cascate sopratutto sulla zona della Scavata.
Ancora una volta un angolo dell'Appennino Pratese ha riservato sensazioni particolari perche' tutto il sentiero e' caratterizzato da improvvisi rigoli di acqua su faggete spettacolari nonostante non si raggiungano quote particolarmente elevate.
L'elevato tasso di umidita e le piogge recenti facevano sperare alla Giannina un'abbondante raccolta di funghi,ma ahime neanche le preghiere alla Marisa hanno sortito l'effetto sperato:nel paniere della MASTRA GIANNA si contavano 0 funghi.......
Comunque alla partenza ho dovuto dare qualche lezione di MONTANARO al mitico Giovanni che orgogliosamente dallo zaino ha estratto,ORORE,lo scaldacollo.....per un attimo mi e' sembrato di rivedere la scena della "cappella da vecchia" della mia Giannina....che fu punita con una memorabile salita a SAN ROMOLO....inoltre ho notato che compie mille acrobazie per non sporcarsi i pantaloni......dovro' prendere provvedimenti...Non vorra' mica offuscare il mito di "STIRA E AMMIRA"???????
Anche a questo giro all'andata non abbiamo fatto la sosta caffeino e ne hanno potuto fare i golosi di crostate,dal momento che i rifugi erano tutti chiusiiii.......Ho notato pero' che nella zona di Agliana ,Montale non ci sono locali da vizio caffeino,come invece troviamo lungo la strada che porta a Vernio e oltre...
DATI TECNICI
LUNGHEZZA PERCORSO=KM 13
DISLIVELLO SALITA=586 MT
TEMPO EFFETTIVO PERCORSO=4 ORE
TEMPO EFFETTIVO SALITA=2 ORE E 30 MINUTI
IL CRINALE PORRETTANO E SULLO SFONDO LE PARETI DEL  MONTE GENNAIO

NUVOLE SUL BUCCIANA

VERSO L'ACQUERINO
L'ASCESA E LA DISCESA DEL MONTE BUCCIANA PRESENTA NOTEVOLE PENDENZA SOPRATUTTO IN DISCESA NEL TRATTO MONTE BUCCIANA BIVIO OO-PASSO DELLA SPIANATA.SECONDO ME ANCHE SE LA PENDENZA E' MAGGIORE QUESTO TRATTO DOVREBBE ESSERE PERCORSO IN SALITA DAL MOMENTO CHE PRESENTA PARETI SCOSCESE...,MENTRE IL TRATTO MNTE BUCCIANA FONTE DI LAVACCHIO E' MIGLIORE E POI IL PANORAMA E' SEMPRE DIFRONTE...UN PANORAMA ASSAI SUPERBO SU TUTTO IL CRINALE PISTOIESE
                                              DESCRIZIONE PERCORSO
Lasciata la macchina alla Pieve di Monachino,siamo scesi verso il cimitero e abbiamo attraversato il Limentra e siamo andati a sx costeggiando il corso del Limentra fino a quando non abbiamo trovato il ponte successivo al paese di MONACHINO.
Questo ponte non va attraversato e troviamo le indicazione del sentiero 17 che poco dopo sale sulla dx costeggiando una pineta:in questo tratto la segnaletica e' veramente scadente e bisogna stare attenti dal momento che dopo 10 minuti di ascesa dobbiamo attravesare il torrente e portarci sull'altra sponda(la segnaletica e' sbiadita fino a qui) dove la qualita del sentiero migliora e attaversa dei castagneti su una mulattiera ben conservata che viene presto sostituita da un tratto di crinale alberato che si abbandona poco dopo e si va verso sx e dopo aver attraversato il ruscello siamo arrivati ad un rudere che si oltrepassa sulla dx:la pendenza fino praticamente al bivio per il MONTE BUCCIANA,sara' sempre regolare.
SUL SENTIERO 17 ALL' INIZIO



Dopo circa 45 minuti e aver passato un'abetina siamo arrivati al bivio del sentiero 17 A,che abbiamo invece percorso al ritorno,il sentiero prosegue sulla dx lievemente in salita e su una faggeta di grande respiro e dopo aver attraversato diversi torrentelli,il sentiero gira  sulla sx costeggiando i ruderi di CASA LAVACCHIO.per arrivarenei pressi dei prati di Lavacchio.
Qui si trovano le deviazioni per il MONTE BUCCIANA,che volendo si trovano anche piu' avanti alla FONTE DI CERBIANCA,ma noi avendo dei tempi un po' ristretti abbiamo preferito salire da questo versante e decisamente la nostra scelta e' stata ripagata dai paesaggi superbi sui crinali pistoiesi.
SI MANGIAAAAA


RUSCELLETTO

BIVIO PER IL MONTE BUCCIANA


UNA DONNA AL COMANDO


LA CIMA :SONO PASSATE 2 ORE E 30 DALLA PARTENZA

I NOSTRI AMICI

GIUUUUUU'
La salita e' segnata non piu' dai tratti biancorossi ma strisce azzurre che in un divertente ma assai faticoso zig zag tra faggete basse e felci domate dalla neve recente e dalle pioggie,in 30 minuti ci ha condotto alla cima del Monte Bucciana segnalata da un cippo.Dopo aver ricordato come sempre i nostri amici,LUCIANO E MARISA,abbiamo ricominciato la discesa del Monte che in appena 1 km si abbassa di 250 mt e cio' significa avere una pendenza del 40%:QUI si e' visto chi sono le vere montanare e chi le vere ciuche...per la precisione GIANNA LA STAMBECCA per l'agilita con la quale scendeva,ANNA LA CIUCHINA,perche' notevolmente handicappata per quanto pie' veloce in salita...che dire dell'amico JONNHY????Un gran cavaliere che pazientemente ha aspettato la ciuchinaaaaa.....

PASSO DELLA SPIANATA


SE LA RIDONO...MA ALLORA NON SONO STANCHI....BENE BENE



IL MULINO DI LAVACCHIO
Dopo 40 minuti di sofferenza siamo arrivati sullo 00  e proseguendo in breve ad un trivio ben senalato,noi abbiamo preso il17 A che attraversa in quota la boscosa pendice del Monte Bucciana e superati con qualche sinuosita' alcuni torrentelli siamo arrivati in circa 45 minuti(2 km),compresa la pausa pranzo..al bivio del 17 con il quale eravamo saliti e da qui medesimo percorso fino alla macchina

1 commento:

  1. Bellissimi posti,che ricordo con piacere. Ci siamo passati in occasione della stesura del libro sullo "00" e trovai anche qualche porcino, in barba alla ressa di macchine che c'era. La Foresta dell' Acquerino è fenomenale!-Grazie.

    RispondiElimina