lunedì 26 gennaio 2015

LAGHI ZAI DA SOLDA

PANORAMA SU SOLDA

PANORAMA SUL GRAN ZEBRU'

Tutta la Valle di Solda e' ampiamente panoramica al cospetto delle grandi cime che racchiudono la valle ma non la soffocano.
Sono escursioni lunghe dal dislivello non indifferente ma che ripagano l'occhio.
Numerossisimi sono i rifugi che permettono soste e che consentono quindi di riprendere fiato
I sentieri in quota sono percorribili facilmente da luglio,altrimenti conviene sempre mettere in preventivo la presenza di neve.
Molti rifugi sono raggiungibili anche con gli impianti che in estate sono aperti permettendo cosi' l'ascesa ai rifugi anche a escursionisti meno preparati.
Logicamente  a coloro che raggiungono i rifugi con gli impianti si ricorda poi che il proseguo del cammino e' su percorsi tecnici e di conseguenza mai procedere oltre.
SI SALE VERSO IL RIFUGIO SERRISTORI LUNGO IL SENTIERO 5

SENTIERO 5 PRIVO DI DIFFICOLTA'

IL SENTIERO SALE PERCORRENDO L'AMPIA STERRATA

SOSTA PANORAMICA

LE DONNE SONO SEMPRE IN PRIMA LINEA

BALOCCHI DI FOTORITOCCO

IL SENTIERO PROSEGUE SEMPRE A MEZZACOSTA CON SUPERBI PANORAMI

SEMPRE IL GRAN ZEBRU'

IL CICLISTA CAPECCHI HA LA GAMBA BUONA

MARISA E ANGELA PROSEGUONO IL LORO CAMMINO
Quasi tutti i percorsi possono essere effettuati ad anello che dal punto di vista paesaggistico sono sempre piu' remurativi.
Tali percorsi richiedono l'intera giornata e conviene sempre avere nello zaino un cambio,l'attrezzatura per la pioggia e qualcosa da mangiare.
L'escursione che porta ai laghetti di Zei non richiede tecniche specifiche dal momento che il sentiero si svolge su carrareccia e massi detritici ma mai punti di esposizione o passaggi su tratti innevati.
Si deve considerare solo il dislivello di 900 mt da Solda che logicamente non sono pochi ma comunque non vi e' mai una forte pendenza.
Merita una sosta al rifugio ma sopratutto sul pianoro dei laghetti glaciali di Zai.
Dopo i laghetti volendo si puo' proseguire verso il passo di Zai;giunti sulle morene del ghiacciaio si lascia a sx la deviazione per la Croda di Cengles per giungere al cospetto della Vedretta dell'angelo Piccolo.Da qui in poi diviene percorso alpinistico.

VERSO IL RIFUGIO SERRISTORI

SOSTA PANORAMICA

DAL RIFUGIO SERRISTORI SI PROCEDE VERSO I LAGHI DI ZAI

OVUNQUE I GHIACCIAI SI RITIRANO

I LAGHI SI AVVICINANO


GRAN ZEBRU' E ORTLESS DAI LAGHI DI ZAI

GIUSEPPE E GEMMA

ECCO I LAGHI DI ZAI:SONO PASSATE QUASI TRE ORE

OLTRE I LAGHETTI DI ZAI SI PROSEGUE VERSO IL PASSO OMONIMO

CH
DOPO LA SOSTA SI RIENTRA VERSO SOLDA




SI RIENTRA A SOLDA

CONCA GLACIALE DEI LAGHETTI

CHE GRUPPO

SENTIERO DETRITICO

Aggiungi didascalia

PIANORO

IL CAPECCHI PROCEDE



Nessun commento:

Posta un commento