sabato 21 novembre 2015

LAGO SCAFFAIOLO DAL PODERE BUTALE

DATI TECNICI
LUNGHEZZA=15 KM
DISLIVELLO=800 MT
TEMPO DI PERCORRENZA EFFETTIVO=4 ORE+3 ORE SOSTE
SENTIERI PERCORSI=4-00
CONDIZIONI METEO=SERENO
RIFORNIMENTO IDRICO=AL PODERE DELLE RONCOLE.
 Partenza di quella che sara' una giornata spettacolare di luci,panorami ma sopratutto una giornata di allegria che mi hanno vista essere festeggiata a sorpresa dalle mie vittime per il 1000 TREKKING.Grazie Carla,Fabiola,Gianna e Maria...Costoro si dichiarano vittime della loro aguzzina da tantissimi anni ma continuano a starmi dietro...mah mah mah
 Ecco Gianna sulla carrareccia poco dopo aver lasciato la macchina:gia' i primi panorami
 Il versante del crinale da Passo dell'Oppio
 L'escursione ha visto il rientro di Fabiola che e' praticamente una stagionale:ovvero in detrminati periodi e' assente...ora dovrebbe essere a mo di zecca fino al disgelo 2016...Qui la carrareccia presenta una disceta pendenza:nel caso fosse percorsa nei periodi estivi conviene partire presto causa notevole insolazione



           DESCRIZIONE SENTIERO 
Come tutti i figlio di un Dio minore,l'accesso al crinale che sovrasta il Lago Scaffaiolo dal versante di San Marcello Pistoiese e' meno conosciuto anzi ai piu' non ne sanno l'esistenza,ma in compenso e' forse il piu' spettacolare in assoluto.
7 km di assoluta panoramicita' dove lo sguardo compie un intero giro di circonferenza e ogni angolo mostra una nuova immagine:certamente le condizioni del tempo devono essere favorevoli come e' accaduto l'8 Novembre 2015.Complice un autunno anomalo,vi e' stata un'inversione termica tale che a 2000 mt le temperature erano estive e il fondovalle fosse immerdo nella nebbia piu' assoluta.
                      Le prime alture emergono dalla nebbia
 Monte Gennaio
 Le due cime del Libro Aperto
 Le donnine hanno bloccato un gruppo di omini gia' di ritorno dalla cima del Lago.

Morale della favola:man mano che la carreareccia saliva su e piu' che i panorami mostravano inconsueti scenari...un mare di nebbia sotto di noi e le unte dell'isole che si ergevano a mo di comignoli..
PODERE RONCOLE:Dalla partenza a qui abbiamo impiegato 50 minuti.


Logicamente le immagini mostreranno cio' che realmente abbiamo visto,addirittura dalla cima del Cupolino si sono mostrate le cime imbiancate della catena del Monte Rosa.
Per giungere al punto di partenza e' necessario da San Marcello Pistoiese seguire le indicazioni per Spignana e da qui quelle per Agriturismo Butale:lasciata qui l'auto ci si incammina lungo lo stradello ignorando il cartello Sentiero della Pace che indica il sentiero che si inoltra in salita all'interno del boschetto.
Oltrepassata la sbarra,la carrareccia curva e inizia a salire e la sua pendenza fino al Podere Le Roncole sara' piuttosto accentuata ma la fatica ampiamente ricompensata dai superbi scenari:da una parte il mare a contrasto con il crinale dei Monti Pisani,dall'altra la conca che abbraccia il Passo dell'Oppio e la Doganaccia.

 Sopra e di fianco ecco la rediviva stagionale Fabiola che mostra un look,a giusta ragione,estivo

 Al termine della faggeta inizia il tratto sotto le pendici del crinale:di fronte la cima del Monte Cupolino che sovrasta il Lago.
 CRESTA MONTE GOMITO-SELLETTA-ABETONE
 Maria che guarda incredula uno spettacolo irripetibile.
Sotto fiore di Carlina


Giunti al Podere Le Roncole e' obbligo una sosta:qui termina la carrareccia che lascia il posto al sentiero che si inoltra dapprima in faggeta per poi seguire il sentiero a mezzacosta sotto il crinale del Cupolino.
Qui la pendenza e' meno accentuata e non mostra mai pericoli oggettivi:solo durante la stagione invernale bisogna prestare attenzione dal momento che e' un tratto a traverso e non sempre la neve e' ghiacciata in quanto il pendio e' esposto per lunghe ore al sole.
Il sentiero e' sempre ben tracciato e sale a serpentine in una vastita' di panorami e giunge nei pressi di una fonte:qui e' possibile salite all'interno del canalone seguendo le tracce ben marcate per giungere nella sella tra il Cupolino e il Passo del Cancellino.
Oppure continuiamo a seguire il sentiero che prima sale e poi scende in una piccola conca per poi risalire fino a incrociare il sentiero 00 proveniente dalla Croce Arcana.
Inutile dire dei panorami perche' da qui il carosello di vette e' ancor piu'esaltante e seguiamo le indicazioni per il Lago che si mostra quasi subito con il suo Rifugio.

 Sopra:Donna Gianna
A fianco:ecco la Cima dell'Altissimo-Monte Apuane
 Dopo circa 2 ore e 6 km eccoci sul crinale:siamo sullo 00 proveniente dalla Croce Arcana.Siamo a quota 1796 mt
 Crinale Lago Scaffaiolo-Croce Arcana
 Eccoci al Rifugio.
Immagine sotto:lo 00 che dalla Croce Arcana va verso il Libro Aperto e infine Monte Cimone

Da qui e' possibile con un'altra ora di cammino andare alla Croce del Corno alle Scale,seguendo il sentiero di crinale che non presenta mai alcuna difficolta' ne tantomeno pendenze.
Questo tratto dalla Croce Arcana al Corno con sosta al rifugio e' una delle mete piu' battute durante la stagione invernale dagli alpinisti e ciaspolatori.
Per rientrare al Butale abbiamo seguito il percorso dell'andata anche sedurante le stagioni con lunga insolazione e' possibile effettuare un anello.
Infatti dal Passo del Cancellino si seguono le indicazioni del sentiero 20 e scendere poi al Podere Mandromini e da qui seguendo la carrareccia si rientra dopo 4 km al bivio del Butale.

 Sopra:Croce del Corno 1980 mt
Di fianco:la pianura modenese e sullo sfondo le Alpi innevate
 Ecco il momento magico:il festeggiamento a sorpresa delle mie amiche...grazie grazie grazie
 Le immagini testimoniano che l'arrivo al lago e'fattibile anche con le MTB sia dal versante toscano che emiliano

 Panorami
 Donna Gianna e Donna Maria a colloquio
 Impossibile fotografare un singolo soggetto se nelle vicinanze si trovi la stagionale che immancabilmente si mette in posa.
 BUONANOTTE



         

Nessun commento:

Posta un commento