mercoledì 28 dicembre 2016

MONTE FORATO IMMAGINI

L'escursione al Monte Forato con partenza da Fornovolasco e' gia' stata pubblicata in un post precedente e di conseguenza questo sara' un post co immagini che descriveranno l'escursione.
Si potrebbe fare mille volte ma l'arrivo all'arco ogni volta suscita emozioni diverse rese ancora piu' indelebili quando dalla vetta si erge il gruppo della Pania che sembra quasi voler avvolgere gli escursionisti.
Piu' burbero appare il Corchia e con le sue cave mostra una montagna ferita mentre dal mare la cresta del Folgorito-Carchio fa da apripista al crinale degli Uncini verso l'Altissimo..Ecco queste sono le Apuane che ogni volta sono in grado di raccontare storie uguali ma con varie sfaccettature che rendono l'escursione come se fosse una prima.
Lasciato il paese,il sentiero 6 prosegue con il sentiero 12 e attraversata la strada che porta alle Grotte del Vento,entra nel bosco costeggiando il corso delle Turrite;passiamo accanto al bivio della Grotta che Urla 
 Mulino lungo il sentiero 6

 Eccoci a Foce di Petrosciana valico che univa la Garfagnana alla Versilia:il sentiero 6 parte da Fornovolasco e scende a Stazzema.
Fino alla Foce sono 4,500 km percorsi in 70 minuti con un dislivello di 400 mt.Sentiero privo di difficolta'.Dalla Foce saliamo sul sentiero che viene definito EE ma sinceramente non mostra alcuna difficolta'.
 Ecco il Procinto e i suoi Bimbi e sullo sfondo la catena del Gabberi-Lieto
 Inizia la salita e qualche passaggio richiede un minimo di attenzione dovendo fare appoggio sulla roccia con le mani
 Sulla dx vediamo il paese di Pruno dove parte il sentiero che sale verso Foce di Mosceta
Le pareti strapiombanti del Nona 
 Ecco il bivio della ferrata:a sorpresa la Morena chiede la vestizione e Luciano provvede
 Le donne continuano le operazioni di imbracatura sotto lo sguardo attento del Maestro Luciano
 i reduci del sentiero danno un'ultima occhiata agli eroi e si avviano lungo il sentiero che lascia il versante della Versilia e prosegue sullato della Garfagnana

Da Fornovolasco e' possibile effettuare percorsi ad anello e salire fino a Foce di Valli dove sembra di toccare la croce della Pania:i sentieri sono sempre ben segnalati ed eccetto la ferrata,per chi la vuole fare,non vi sono difficolta' tecniche.
In questa escursione il gruppo al bivio della ferrata si e' diviso:Luciano,Marco,Annabella,Morena si sono imbracati mentre il resto del gruppo ha proseguito per il sentiero che costeggia il crinale del Forato e arriva sotto l'arco..
Sotto o sopra che sia l'arriva l'emozione non cambia e l'affaccio sul versante di Stazzema-Cardoso e' veramente impressionante con le pareti a precipizio mentre il versante della Garfagnana sono prativi e molto dolci.Notevole e' anche il tratto che da Fornovolasco sale verso il bivio con il sentiero 12 costeggiando dapprima tutto il corso delle Turrite e poi il sentiero si addentra in un bosco di massi erratici e i resti del vecchio mulino dove sulla dx vediamo uscire il corso dell'acqua.

 Dal Forato panorama sul Monte Croce
Donna Luisella che sfoggia il suo nuovo zaino e le scarpe nuove..che atleta 
 Dall'Arco il sentiero prosegue su terreno di roccette friabili

Clamorosoooo..la Luisella aspetta il resto del gruppo...grandeeeee 
La cresta del Forato che sale dalla Foce 
 Dopo 5,700 km siamo in vista della Croce del Forato:dal paese a qui abbiamo camminato per 1 ora e 40 minuti con un dislivello di quasi 700 mt
 Sullo sfondo il Corchia mentre la Pania mostra il lato prativo caratteristico della Garfagnana.Da Foce di Valli l'ascesa alla Pania e'considerata per EE per diversi passaggi tecnici
 Ecco il Corchia e il sentiero che risale da Foce di Mosceta
 L'artista ciclista Michela con il suo fedele mantello e il cappello con pon pon
Grande Gisella con i suoi capelli rossi al vento 
 La cresta del Folgorito e Carchio che culmina sull'Altissimo e le sue cave
 Bella Maria
 Dall'alto il crinale dell'Arco
Eccoli..arrivano i ferrati 

L'escursione ad anello che non ci ha visto salire a Foce di Valli ma deviare all'arco lungo il sentiero 12 e' lunga 12,65 km con un dislivello di 600 mt e un tempo di percorrenza di 3,43 minuti escluso soste,i sentieri percorsi sono 6-101-12-6.Da fare attenzione lungo la via del ritorno dopo Casa del Monte dal momento che i segnavia si tendono a perdere;nel caso vi dovesse succedere,mantenetevi sullo stradello e al bivio con il cimitero scendete sulla dx e in breve vi ricongiungete con il sentiero 6.
Ecco Giovanna new entry insieme a Gino del gruppo...Gino e Giovanna hanno fatto la ferrata.. 
 Costa Pulita,Foce di Valli,Passo degli Uomini della Neve,Croce della Pania e la cresta dell'Uomo Morto
 Foto di gruppo in Croce
 Riposo della ferratista Morena
 ...e Annabella...mostra una certa pancia...tranquilli..e' l'imbracatura
 e beonoooooo
 Sentiero 12
 Casa del Monte:attenzione ai segnavia
 Si cerca il sentiero....ma ciao ciao..proseguiamo sullo stradello e scendiamo verso dx per ritrovare poi i segnavia 6
 Segnavia CAI
Lo stradello da qualche porta conduce... 
 Le Turrite.

Nessun commento:

Posta un commento